One Pingback/Trackback

  • Pingback: Le tenebre linguistiche. « blaun.eu // eco.sozial.network.()

  • @blaun: Al contrario del Belgio qui nessuno vuole vietare l’uso di una lingua e nemmeno di un toponimo, ma si contesta che ormai si usino i toponimi italiani perfino per pubblicizzare un evento nei media tedeschi. Una differenza grande come una casa, che con un minimo di onestà intellettuale non si dovrebbe faticare a riconoscere.