Quotation (241): Interetnici a singhiozzo.

Ma state sicuri che un candidato Pd [a sindaco di Bolzano] ci sarà e forte e vogliamo faccia il sindaco.

Durnwalder vuole esserlo lui.

Non può farlo nella città capoluogo, a maggioranza italiana. Sarebbe inaccettabile.

Meglio ricordare la durezza con cui ha risposto a Napolitano quando ha rifiutato l’invito a partecipare alle cerimonie per l’unità d’Italia.

Dall’intervista con Carlo Costa (PD) pubblicata sull’A. Adige di ieri.

Rieccoli dunque, i valori del PD, ovvero l’etnicismo, le poltrone a tutti i costi e l’unità nazionale. Nei momenti che contano non si smentisce mai: Va benissimo un sindaco Bocher a Toblach, ma non toccate i comuni a maggioranza italiana. Ci sono centinaia di buone, buonissime, ragioni per rifiutare la candidatura di Durnwalder a sindaco di Bolzano, ma quelle citate da Carlo Costa sono letteralmente inaccettabili (tantopiù da parte di un partito che, quando fa comodo, si definisce interetnico).

Vedi anche: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9]