Categories
BBD

Ostentare le magliette.

Ancora una volta, oggi, l’A. Adige fa l’elenco delle supposte provocazioni etniche degli ultimi tempi, fra cui — oltre alla Convenzione «appaltata» alla «destra tedesca» o alla sostituzione del termine «altoatesini» — cita, ancora una volta «la maglietta della nazionale tedesca ostentata dall’Obmann Philipp Achammer» la sera della partita Italia-Germania.

Sembra che il quotidiano (che spesso e volentieri strizza l’occhio a CasaPound), con l’aiuto dei Verdi e di Francesco Palermo, stia costruendo una nuova campagna per disintegrare la convivenza.

In merito al «fallo» di Philipp Achammer mi piacerebbe però sapere: mentre non la si smette di criticare un ragazzo che da casa — in occasione di una partita — posta una foto su un social network, quale e di quale intensità fu esattamente la critica mossa a quella deputata che usò le magliette della nazionale italiana per una campagna elettorale (e quindi a scopi direttamente politici)?

Oppure vogliamo ammettere che ci sono squadre che — in quanto rappresentative di una certa «nazione» — vanno bene e squadre che invece, anche nel tifo, non vanno bene affatto e la simpatia per le quali va dunque aggredita frontalmente?

Team Azzurro.

Da notare, fra parentesi, il bellissimo dettaglio della mano del fotografo.

Faktencheck Faschismen Kohäsion+Inklusion Medien Nationalismus Politik Sport | | Francesco Palermo Michaela Biancofiore Philipp Achammer | AA Social Media | Südtirol/o | CPI PDL&Co. SVP Vërc | Italiano

2 replies on “Ostentare le magliette.”

Oppure vogliamo ammettere che ci sono squadre che — in quanto rappresentative di una certa «nazione» — vanno bene e squadre che invece, anche nel tifo, non vanno bene affatto e la simpatia per le quali va dunque aggredita frontalmente?

Dass dem so ist, zweifelt wohl wirklich niemand.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *